Skip to content

Prefazione all’opuscolo sul diabete

by Dott. Ferdinando Carotenuto on Gennaio 24th, 2024

prefazione all’opuscolo sul diabete

in questi ultimi anni, a partire dal 2010, mi sono dedicato allo studio del diabete nelle sue diverse forme, dopo aver potuto osservare nella mia pratica quotidiana di medico di base che erano davvero molti i pazienti scompensati, seguiti dai diabetologi dei vari centri.

per capire il motivo di tutto questo ho cominciato a studiare la fisiologia e la fisiopatologia dell’omeostasi glicemica ,assieme all’azione farmacologica dei diversi farmaci antidiabetici

ho potuto notare che nella cura del diabete non si tenevano presenti i meccanismi fisiopatologici dell’omeostasi glicemica ,per cui era ovvio che in molti casi era difficile normalizzare la glicemia

ho potuto constatare che a molti sfuggiva il diabete autoimmune,per cui tutti erano inquadrati come diabete tipo 2, anche se si trattava di soggetti magri, per i quali doveva sorgere il sospetto che fossero dei diabetici autoimmuni.

ho potuto inoltre constatare che nei soggetti con diabete tipo 2 si ricorreva spesso alla terapia con le tre rapide e la lenta ,mentre invece era possibile utilizzare la sola lenta assieme alla metformina e normalizzare la glicemia in breve tempo e anche in modo semplice sia per il medico che per il paziente

il motivo per cui questo era possibile era dovuto al fatto che io avevo intuito che la metformina funziona da insulino sensibilizzante se copre le cellule alfa dell’insulino resistenza,mentre invece funge da analogo GLP1, se viene spostata sulle cellule alfa fisiologiche dove agisce l’analogo GLP1

tale intuizione è di grande valore dal momento che rende semplice la normalizzazione della glicemia,utilizzando farmaci dal basso costo a differenza del costo degli analoghi del GLP1

ho inoltre notato che molti diabetologi danno già l’analogo GLP1, senza aver coperto tutte le cellule alfa dell’insulino resistenza, cosa che comporta che l’analogo GLP1 non va ad agire sulle alfa fisiologiche ma su quelle dell’insulino resistenza per cui l’effetto del GLP1 sulle alfa fisiologiche viene annullato

ho l’impressione che molti non abbiano messo a fuoco come è possibile bloccare prima l’insulino resistenza e poi come provvedere alla minore produzione di insulina che a volte non è compensata dagli inibitori delle DPP4, per cui dobbiamo farlo con un farmaco analogo GLP1 o simil analogo come la metformina che la si sposta nella zona delle alfa fisiologiche aumentando l’insulina lenta, fatto questo che ci può consentire di spostarne di più e permettere al paziente di poter mangiare di più per aver resettato tutto il sistema ad un livello più alto

questo shema io lo utilizzo da anni con risultati che si vedono nel giro di soli pochi giorni

a questo punto il nostro compito è quello di spiegare e fornire tutte le notizie che consentiranno sia ai diabetologi ma anche ai medici di base di poter ottenere gli stessi risultati che io ottengo ogni giorno e lo faremo nella seconda parte dell’opuscolo per tutti quelli interessati all’argomento

parleremo prima di tutti i tipi di diabete che si conoscono assieme alla fisiologia e alla fisiopatologia dell’omeostasi glicemica che è un argomento che non è stato mai approfondito,oltre all’indicazione delle varie modalità da utilizzare alla luce delle conoscenze della fisiopatologia dell’omeostasi glicemica e all’approfondimento dell’azione farmacologica dei vari farmaci antidiabetici di cui disponiamo

in questo modo aumenteremo il numero di pazienti che potranno normalizzare la glicemia in breve tempo, anche perché aumenteremo il numero dei medici di base che diventeranno esperti di tale patologia

nell’opuscolo troverete tutte le modalità che consentiranno attraverso le diverse combinazioni di normalizzare la glicemia in modo semplice e in breve tempo dai 5 ai 10 giorni fatto questo importante e che invece non vengono citati nei tanti libri che parlano di diabete per cui al diabetologo e al medico di base manca l’informazione necessaria per normalizzare la glicemia

in questo modo il diabetologo,sin dalla prima visita potrà indicare al paziente e anche al suo medico di base quale schema bisogna seguire, per cui da subito,nel giro di soli pochi giorni,potrà riportarlo nella norma, senza dover aspettare i prossimi tre mesi per una seconda visita

il medico curante invece potrà lui fungere da diabetolgo consultando l’opuscolo e scegliere una delle tante modalità indicate per normalizzare la glicemia

solo così potremo aumentare il numero dei medici che potranno combattere una patologia che vede ancora tanti pazienti ancora scompensati

voglio ricordare che chi ha bisogno di consultarmi lo può fare gratis chiamando al numero 3382692965

basteranno solo pochi minuti per inquadrare il caso e indicare la soluzione per normalizzare la glicemia in pochi giorni, al massimo dieci

ancora un’ultima cosa:le modalità indicate per normalizzare la glicemia sono a basso costo per cui la sanità può risparmiare davvero tanto a differenza delle linee guida dell’associazione nazionale diabetologi che costano davvero molto di più con notevole aggravio delle spese per la sanità in questo settore

un altro vantaggio è dato dal fatto che i farmaci utilizzati hanno minori effetti collaterali come il caso della metformina nei confronti dell’Analogo GLP1 che può dare pancretatite acuta

From → Senza Categoria

No comments yet

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.